• La Bicicleta
  • Guarda il video di Try Everything
  • Love rock by shakira
    • Fundacìon Pies Descalzos
Pagine: [1]   Vai Giù
  Stampa  
Autore Topic: Shakira si confessa a lanacion.com  (Letto 2254 volte)
marishaki
Ex Staff
Utente storico
*****
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 10.695


♥ 27/11/2010 - 03/05/2011 ♥ Grazie Mia DEA


marianna.m.bruno?ref=tn_t MariannaBruno86
WWW
« il: 15 Ottobre 2014, 14:50:52 »

Shakira, in attesa del secondo figlio, trova il tempo di sedersi con il giornalista Emilse Pizarro e di concedersi una lunga intervista, in cui parla della sua vita di mamma, di Gerard, di Milan, dell'ultimo disco e degli inizi.


Citazione
Fu tuo padre a far nascere in te una peculiare consuetudine: scrivere lettere a Reagan, Gorbachov e Arafat.
Sì! Tutti leader politici.

Quanti anni avevi?
Otto. A otto anni chiesi a Babbo Natale di portarmi una macchina da scrivere. Con essa ricopiai alcune mie canzoni, alcune poesie e sì, scrissi anche lettere a politici di tutto il mondo. Non ero sicura che arrivassero. A me non arrivò mai una risposta.

Perchè a loro e non, per esempio, a Gabriel Garcia Marquez, qualcuno di più vicino?
Non lo so. Mio padre ha sempre avuto un'influenza molto forte sulla mia vita, e si è sempre interessato di politica; vederlo seduto di fronte alla sua macchina, scrivendo articoli per i giornali locali e sempre esprimendo le sue idee riguardo la situazione sociale e politica, mi ha influenzato fortemente. Io facevo lo stesso, imitandolo.

Fu proprio lui a scoprire la tua voce. Lo hai chiamato "difensore delle tue corde vocali". C'è stato bisogno di difenderle?
Sì, dovette difenderle da quelli che credevano che una bambina così piccola potesse averne di buone.

Chi?
Il mio professore di musica, per esempio. O i miei compagni di scuola, che dicevano che assomigliavo ad una capra, per colpa della vibrazione nella  mia voce, che era così marcata. Mio papà mi ha sempre detto: "Non eliminare queste vibrazioni, perchè una voce senza vibrazioni non vale nulla". E, in effetti, sono diventate la mia caratteristica.

Scrivevi canzoni all'età di 7 anni. Cosa distingueva una canzone da una poesia?
Ho scritto poesie a partire dai quattro anni: imparai a leggere a tre. A quattro scrivevo poesie a mia mamma, alle rose, alla pioggia, al sole. A otto anni iniziai a scrivere le mie prime canzoni. Quando compì dodici anni avevo un repertorio di una trentina di canzoni. Poi, a tredici, firmai il contratto con la Sony Music e in quel momento iniziò la mia carriera professionale.


Nel 1991, la filiale discografica colombiana vide che la adolescente bruna Shakira aveva un buon prospetto di carriera e di vendita. Senza dubbio, l'inizio fu duro: l'album di debutto Magia e quello seguente, Peligro, non furono di successo.

Dopo il primo cd, e Shakira con i capelli ricci, le toppe nei jeans a vita alta e altri segnali che Madonna e Cyindi Lauper - e gli anni 80 - erano arrivati in Colombia, passano quattro anni prima del grande colpo: Pies descalzos. Estoy aquí e Dónde estás corazón sono di questo album, che Shakira scrisse a diciassette anni.


Citazione
Ti sei creata una carriera in maniera indipendente. Ora, invece, oltre all'essere mamma dipende anche dalla carriera di Gerard Piquè. Un giocatore di calcio può spostarsi in un altro paese, deve farlo. Due mesi fa ha firmato con il Barcellona un contratto fino al 2019, però potrebbe doversi spostare, per esempio in Germania.
Io lo seguo fino nelle steppe, fino in Siberia! [ride]
C'è un libro molto bello, Aspettami in Siberia, vita mia! di Jardiel Poncela. Anche lì lo potrei aspettare. Lo seguirei fino alla fine del mondo.

E crescere un bambino in una terra che non è la tua?
Abbiamo la fortuna di poter rimanere a Barcellona per i prossimi anni, e non ci abbiamo mai pensato. Io sono stata nomade per tutta la mia vita e non ho certo paura di fare le valigie. Pigrizia sì, ma non paura.

Ci sono state parole, modi di fare, che hai dovuto spiegare a Gerard, o viceversa, per capirvi bene?
Sì, è capitato di dover spiegare qualcosa, ma non ci abbiamo mai dato molta importanza: eravamo occupati in altre cose. [ride]

E' in corso una lotta tra i succhi naturali e la Nutella?
Beh, io propendo per la disciplina, e Gerard per il gioco, a compiacere Milan e a dargli tutto quello che vuole. Gli piace vederlo ridere, vederlo divertirsi. A me pure, però sono molto più ossessionata dal suo benessere; che dorma bene, che mangi bene. In fondo, credo che siano questi gli obbiettivi di una madre, no? Però è bello che Gerard mi accompagni in questo mio modo di fare.

Perchè la gravidanza è arrivata a trentasei anni?
Perchè era il momento della mia vita che sentivo destinato a questo. E grazie a Dio è stato così, perchè avevo ancora tempo per me. Per leggere, studiare, viaggiare per il mondo, realizzarmi professionalmente. La donna d'oggi ha bisogno di tempo, perchè a me ora costa prendere in mano un libro, però, grazie a Dio ho avuto tempo, nella mia vita, di leggere molto. Ho letto tanti libri che credo ora non mi restino più volumi ancora da leggere sulla maternità.

Hai bisogno di silenzio per comporre? Com'è con Milan?
E' stato un bimbo molto bravo nella collaborazione e nella cooperazione. Mi ha aiutato moltissimo con l'ultimo album. Non solo lui, anche i miei suoceri, che sono stati un grande appoggio, perchè senza la famiglia non avrei potuto arrivare alla metà delle cose che ho raggiunto nella mia vita.

L'ultimo disco si chiama Shakira.; le band chiamano con il loro nome l'album di debutto. Perchè tu lo hai intitolato così solo ora?
Perchè è stato realizzato in un periodo abbastanza intenso e sono successe molte cose in questo tempo. Molti inizi, molte pause, molte pagine girate e rinizi. Sono stati due anni molto intensi. L'album è il riflesso di tutto questo. Non credo ci sia un filo conduttore tra le canzoni di questo progetto per poterlo definire un concept-album. E' un album che ha molte canzoni nate in momenti differenti, ricollegate a momenti distinti e ho creduto che la cosa migliore fosse intitolarlo con il mio nome, perchè mi rappresenta su tutti i lati.

Nel tuo lavoro musicale vi é anche la lotta sociale, la lotta per la uguaglianza.
Nel 2001, quando vi fu il default Argentino e vi fu lo scontro sociale, eri fidanzata con Antonio de La Rua, figlio del nostro presidente di allora. Gli domandasti qualcosa a riguardo?

Sì, mi volli informare di quel che stava accadendo. Però questo é un capitolo che in questo momento della mia vita preferisco non ricordare.
E so che fu tremendamente pesante per gli argentini e le argentine che lo vissero sulla propria pelle, ma ad esser sinceri, in quanto capitolo che in qualche modo é fortemente legato ancora alla mia vita privata, per via della mia relazione di allora, preferisco non visitare quei luoghi.


Citazione
Ad un certo livello di fama, popolarità, la vita normale sembra strana. Ti è mai capitato?
Questo è stato molto tempo fa.

E com'era?
[dopo qualche secondo di silenzio] Scomoda. Sapevo che quello non era il mio posto. Sapevo che c'era dell'altro. Qualcosa per me, che mi chiamava ad una vita di sacrifici, di duro lavoro, di sacrifici, però che era solo una chiamata alla fine di tutto. E la normalità mi sembrava strana.

Non ti manca?
Alcune cose sì, ma non mi posso lamentare. Mi sono abituata a vivere in questa pelle, no? E in questo momento non conosco altro modo di vivere. Di quanto lo vissi mi ricordo che non era del tutto comune.

Dov'eri il 17 Aprile di quest'anno? [data della dipartita di G. G. Marquez]
Ricordo che ero con Gerard. Era un da un po' che me lo aspettavo, in più sapevo dello stato di Gabo. Mi ha reso triste vederlo andare via. E' un amico.. era un amico che amavo molto e un compatriota del quale sono sempre stata molto orgogliosa. Tutta l'ammirazione che gli ho sempre riservato era genuina. La morte è sempre una cosa triste.

Una volta scrisse che "la maggioranza dei cantanti fa mettere delle luci di fronte a loro per non vedere la folla. Shakira fa il contrario. Ha chiesto ai suoi tecnici di mettere le luci, invece che attorno al suo viso, attorno al pubblico, per poterlo vedere bene." Cosa vuoi vedere?
Voglio vedere i visi, il divertimento, la gioia, i sorrisi quando mille voci si uniscono in una sola. Questo è l'alimento di un artista quando è sopra un palco e non vorrei perdermelo per niente al mondo quando sul palco ci sono io.

Non hai mai avuto paura del palco, o ansia?
Panico no. Ho avuto paura, ovvio. Adrenalina in eccesso, è normale.

E' vero che hai paura della notte?
Ora no.

Quando l'hai avuta?
Non lo so. Non so quando ho smesso di avere paura. Suppongo quando iniziai a conoscerla bene. Quando iniziai a conoscerla a fondo. [ride]

Quando?
Non me lo ricordo, ho problemi di pessima memoria ultimamente.

Qual è la paura più grande dell'essere mamma?
Le vertigini più forti che ho provato da quando sono mamma mi sono stati causati dai cambiamenti. Ti chiedi come essi modificheranno la tua nuova vita, se tornerai a essere quello che eri prima, se ti perderai.

Ti sei persa?
[dubbiosa] No. Credo di aver perso alcune squame per il cammino, però ne sono ricresciute di nuove. Mi piace essere madre, mi piace molto. Ho molto tempo per me, però ora ne ho avuto abbastanza.

Shakira ha anche una linea di profumi. Elixir e Wild Elixir sono le fragranze che portano il suo marchio. La prima, con un sapore floreale e naturale. Wild Elixir con un sapore più terroso, inparentato con il selvaggio e l'esotico.

Fonte: lanacion

Si ringrazia El Lobo per la news e la traduzione

Clicca qui per l'intervista in lingua originale
« Ultima modifica: 15 Ottobre 2014, 17:19:35 da Shakydario » Loggato



Gracias a SHAKIMATT, mi compañero de CIEGA SORDOMUDA .

 COMPLETAMENTE DESCONTROLADA

Education for all!
Kira
Amministratore
Utente storico
*****
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 18.717


I wanna be your hero


ilenia.mebarak InevitableShaki u/0/103145230936017630850 user/InevitableShakira?fe
WWW
Re:
« Risposta #1 il: 15 Ottobre 2014, 18:47:45 »

Molto molto bella!
Loggato

PabloX
Ex Staff
Utente storico
*****
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 15.040


Shakiriano tendenza Avril Lavigne


pablito64 trufaithmax trufaithmax
WWW
« Risposta #2 il: 15 Ottobre 2014, 18:52:19 »

Bella intervista e complimenti al Lobo per la traduzione  Sorriso Occhiolino
Loggato



Shaki: 27-02-2007, 27-11-2010, 03-05-2011
Avril: 13-06-2008, 11-09-2011
Katy: 23-02-2011
AriShak01
Nuovo arrivato
*
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 43


I'm a Shakirian, got problems?


« Risposta #3 il: 15 Ottobre 2014, 19:42:03 »

Bellissima intervista!
Grazie per la traduzione   Occhiolino
Loggato

"Viajé de Bahrein hasta Beirut
Fuí desde el norte hasta el polo sur
Y no encontré ojos así
Como los que tienes tú"
Giancarlo984ever
Utente normale
***
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 470


Es inevitable amar a Shakira <3


« Risposta #4 il: 15 Ottobre 2014, 19:53:14 »

Bellissima intervista  Felice
Loggato

Y un día después de la tormenta
Cuando menos piensas SALE EL SOL

Sarita
Utente normale
***
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 234


No se puede vivir con tanto veleno


« Risposta #5 il: 15 Ottobre 2014, 20:17:26 »

bella intervista e riesce ad usare sempre parole d'effetto che fanno riflettere e che rendono a pieno quello che lei vuole intendere! complimenti a lei e grazie per la traduzione!!  Sorriso
Loggato
Shateo
Ex Staff
Utente senior
*****
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 7.864


Shakiriano,fino alla morte.


WWW
Re:
« Risposta #6 il: 16 Ottobre 2014, 06:32:06 »

Anche a me piace molto come intervista, mostra di lei tante sfaccettature!
Loggato


Non sono un Fan,sono uno Shakiriano.
Ludovica
Utente normale
***
Offline Offline

Sesso: Femminile
Posts: 154


Shakifan


« Risposta #7 il: 19 Ottobre 2014, 10:28:40 »

Bellissima intervista  Sorriso
Loggato

Tu eres mi gordita
El Lobo (:
Utente senior
*****
Offline Offline

Sesso: Maschile
Posts: 9.156



alessandro.capra.75 @herhipsdontlie MrShakandkaty
« Risposta #8 il: 19 Ottobre 2014, 12:26:04 »

Non ringraziate solo me, anche Shateo e Shakydario hanno dato una mano!
Loggato

.-16/03/2013
.-18/05/2013
.-04/12/2013
.-08/05/2014




Shak, ti ho visto con i capelli neri, con i capelli biondi, con i capelli castani e con le mash nere.
Non preoccuparti, starò qui anche a vedere i tuoi capelli bianchi.
Pagine: [1]   Vai Su
  Stampa  
 
Salta a: